Bodylift

CHE COSA È?

E’ una procedura chirurgica combinata che consente, in un unico tempo operatorio, di rimuovere i tessuti cutanei e adiposi in eccesso di uno o più distretti anatomici, con l’obiettivo di migliorare la silhouette corporea.

Nel mondo social sentiamo parlare spesso di “mommy makeover”. 

Il mommy makeover è una tendenza statunitense, che consiste in una serie di interventi chirurgici volti a restituire alle neomamma le forme precedenti al parto.

Il tipo e il numero di queste procedure varia da caso a caso, dagli obiettivi e dalle reali aspettative.

Le regioni corporee più frequentemente trattate nel bodylift sono l’addome, i fianchi, le mammelle, il dorso, le cosce e le braccia.

Gli interventi più frequentemente richiesti sono l’addominoplastica con liposcultura dei fianchi e la mastopessi con o senza protesi.

QUANDO...

E’ una procedura chirurgica combinata che consente, in un unico tempo operatorio, di rimuovere i tessuti cutanei e adiposi in eccesso di uno o più distretti anatomici, con l’obiettivo di migliorare la silhouette corporea.

Nel mondo social sentiamo parlare spesso di “mommy makeover”.

Il mommy makeover è una tendenza statunitense, che consiste in una serie di interventi chirurgici volti a restituire alle neomamma le forme precedenti al parto.

Il tipo e il numero di queste procedure varia da caso a caso, dagli obiettivi e dalle reali aspettative.

Le regioni corporee più frequentemente trattate nel bodylift sono l’addome, i fianchi, le mammelle, il dorso, le cosce e le braccia.

Gli interventi più frequentemente richiesti sono l’addominoplastica con liposcultura dei fianchi e la mastopessi con o senza protesi.

Comunicare al chirurgo eventuali patologie, allergie e l’eventuale uso di farmaci e/o integratori. Evitare il fumo di sigarette. Eseguire una serie di accertamenti prescritti dal chirurgo come routine preintervento. Iniziare la terapia prescritta, da proseguire alla dimissione. Munirsi di guaina contenitiva.

PRIMA

L'INTERVENTO

Si esegue in regime di ricovero, in anestesia generale.

La durata dell’intervento chirurgico è variabile e dipenderà dalle zone sulle quali il chirurgo deve intervenire.

Le incisioni cutanee verrano pianificate preoperatoriamente e dipenderanno dalla localizzazione degli eccessi tissutali.

Le cicatrici finali saranno localizzate in zone nascoste o poco visibili.

Al termine dell’intervento verranno posizionati dei drenaggi che nella maggior parte dei casi verranno rimossi il giorno seguente.

  • Il giorno dopo l’intervento si esegue la prima medicazione e generalmente la pz viene dimessa dalla clinica con il corsetto contenitivo.
  • Dopo 4-5 giorni la pz viene rivalutata presso lo studio medico.
  • Per almeno un mese è vietate l’attività fisica.
  • I risultati saranno visibili una volta trascorso il periodo di guarigione, con risoluzione dell’edema e la stabilizzazione delle cicatrici.
  • Modifiche della massa corporea e del peso successive all’intervento ne alterano e pregiudicano il risultato.
  • L’osservazione di norme comportamentali come un adeguato regime alimentare ed una regolare attività fisica contribuiscono ad ottimizzare e a mantenere i risultati chirurgici.

DOPO